Introduzione
Percorrete i vicoli segreti di piccoli borghi incastonati tra le colline, dove l’odore del caffè si mescola alle discussioni degli anziani. Scoprite la vita quotidiana degli italiani e, lontano dalle folle di turisti, godetevi la vostra autentica vacanza toscana.

Amate cercare romantici vicoli bucolici di un borgo di campagna?  Volete arricchirvi di cultura e storia?  Volete condividere la calda ospitalità di una famiglia italiana piuttosto che l’accoglienza impersonale di un hotel ?  Ciò di cui avete bisogno è regalarvi bouquet di emozioni d’una autentica vacanza toscana.

La Toscana è l’epitome del romanticismo. Qui puoi trovare antichi monasteri i cui chiostri sono stati trasformati in deliziosi ristoranti per una serata ricca di fascino. La regione offre anche molte piccole città rurali ideali per una fuga romantica, così come borghi medievali che offrono un ambiente idilliaco per passeggiare per le strade al braccio del proprio partner.

Le possibilità sono infinite quando cercate una vacanza romantica in Toscana. Con le sue molte sfaccettature, la Toscana ti offrirà una varietà infinita di attività e di possibilità ricreative.   Potete combinare fughe romantiche nell’Italia autentica con giorni di ozio sulla spiaggia . Momenti di rigenerazione culturale e pause d’immersione nella tradizionale cucina toscana.

Un gioiello di storia
La storia della Toscana risale a tempi molto antichi.  Motivo per cui questa regione ospita monumenti sia etruschi che romani, degni della grandiosità di quei periodi. Ma la storia della Toscana è per lo più incentrata sul Medioevo e sul Rinascimento, riccamente rappresentati in questa bellissima regione.

Dante, Petrarca, Boccaccio,  Giotto, Leonardo da Vinci, Michelangelo,  Brunelleschi, Botticelli, Donatello, Piero della Francesca. E ancora Giovanni da Verrazzano,  Amerigo Vespucci, Machiavelli, Galileo, Puccini . Conoscete questi  personaggi?  Si tratta di poeti, narratori, pittori, scultori, architetti, storici, navigatori, scienziati e musicisti.   Essi sono tutti figli della Toscana. Sono personalità che hanno influenzato non solo la storia della Toscana, ma quella del mondo intero.

La storia della regione racconta di molte lotte brutali tra diverse città e del drammatico destino che ha colpito gli artefici di queste lotte. Tale racconto diventa arte incomparabile col tocco geniale di Dante Alighieri nella sua Divina Commedia.

La Toscana non ha conosciuto, come tante altre regioni italiane, una miriade di dominazioni straniere, ma ci sono comunque grandi testimonianze storiche di cui poche regioni al mondo possono vantare. Anche questo sarà per voi garanzia di godere di un’autentica vacanza toscana.

Sole e spiaggia: autentica vacanza toscana al mare

Cominciate a pensare alle spiagge della Toscana per la prossima autentica vacanza toscana al mare! Troverete molte spiagge di sabbia fine lungo la costa. Sta a voi scegliere tra le spiagge più frequentate e animate e quelle meno conosciute ma più tranquille e selvagge. Non bisogna pensare che una vacanza al mare in Toscana non possa essere abbinata a numerose opportunità per visitare la campagna o le tante attrattive della regione.

Vini e gastronomia: è il momento di andare a tavola
La Toscana è una cornucopia di piatti e ingredienti gustosi ideali per garantire un’ autentica vacanza toscana. La Toscana è stata davvero uno dei precursori della gastronomia moderna insieme alla Francia, anche se ha ricevuto meno credito. Ed è stata una certa Caterina de Medici a portare in Francia dalla Toscana ricette e metodi di cottura ancora sconosciuti oltralpe. Qui queste tecniche sono state sviluppate fino ad arrivare alle grandezze della cucina moderna.

Pesce e crostacei:
in Toscana alla gente piace mangiare, anguille, gamberi, calamari totani, orate, dentici e altri pesci tipici del Mediterraneo. La zuppa di pesce alla livornese (Cacciucco) ha preso un posto speciale nella gastronomia toscana. Le cozze e altri frutti di mare rappresentano ovviamente altri piatti assai popolari.

Carni, selvaggina e pollame:
la Toscana offre diversi tipi di carni: suini di razza locale e suini di cinta senese, danno carni saporite e succose. Di ottima qualità anche la carne di vitello chianina. Cinghiale, lepre, cervo e anatra sono alcune delle altre specialità toscane. Li troverai ovunque, cucinati in modo tradizionale e rustico, o in modo più moderno e creativo. La regione ha anche delle proprie razze di galline. Il Pollo del Valdarno e la gallina Mugellese hanno carni particolarmente delicate e prelibate.

Salumi:
Quello che segue è solo un elenco di alcuni dei capolavori della salumeria toscana, poiché l’elenco potrebbe essere molto lungo! Finocchiona (salsiccia di maiale al finocchio), Lardo di Colonnata (grasso di maiale piccante), Mortadella di Prato, Prosciutto del Casentino (prosciutto della provincia di Arezzo), Prosciutto di Cinghiale (prosciutto di cinghiale), Prosciutto Toscano Dop (prosciutto cotto), rigatino (pancetta essiccata all’aria). Inoltre, non mancate di assaggiare le salsicce e prosciutti prodotti dalla carne di maiale di cinta senese.

Formaggio:
Il Pecorino della Montagna Pistoiese ”è un ottimo formaggio di pecora toscano, da mangiare fresco o da conservare. Altri buoni formaggi della regione sono il Pecorino di Garfagnana (formaggio di pecora), le Ricottine della Lunigiana (piccole ricotte da mangiare freschissime) e il Marzolino, piccolo formaggio di pecora del Chianti. Numerose anche le varietà di pecorino con rucola, noci, ecc.

I Dolci:
Alcuni dei biscotti più famosi della Toscana sono conosciuti anche nel nord Europa, come i cantuccini o il panforte. Anche i dolci con frutta e bacche sono comuni nella cucina toscana.

Vini e vigneti:
da dove cominciare quando devi presentare i grandi vini della regione? La Toscana ha i suoi vitigni blu Sangiovese (che variano da zona a zona), che danno corpo e carattere ad alcuni dei più grandi vini, tra cui il Brunello di Montalcino, il Vino Nobile di Montepulciano e il morellino di Scansano. Ovviamente molti i vini del Chianti, creati sulla base del vitigno Sangiovese.

Ma la Toscana è anche nota per il superbo vino prodotto principalmente nella zona di Bolgheri. Spesso vengono coltivati ​​anche Cabernet Sauvignon e Merlot, così come altri vitigni francesi mescolati con Sangiovese. Questo felice connubio ha portato alla creazione dei famosi Supertuscans.

I Supertuscans sono vini da invecchiamento nobili quanto i bordolesi francesi, ma con il Sangiovese come propulsore. Tra questi non possiamo non citare il Bolgheri DOC, il Sassicaia e il Tignanello. Quest’ultimo in particolare sembra aver ultimamente riscosso i favori della Corte Inglese. Sembra infatti che la duchessa di Sussex Meghan Markle abbia una vera e propria passione per il Tignanello.

Meghan ha tenuto per tre anni The Tig un personalissimo blog di momenti e di esperienze importanti dell’attrice canadese. E’ talmente forte la passione della duchessa di Sussex per il Tignanello che ha voluto chiamare il suo blog proprio col nome abbreviato del suo vino preferito. The Tig è infatti abbreviazione di Tignanello. Oggi il blog risulta chiuso per la rilevanza istituzionale assunta da Megan Markle all’interno della famiglia reale.

La cosa non deve stupirci. In termini di immagine il Tignanello è forse uno dei vini maggiormente conosciuti e ricercati al mondo. Esso ha un valore economico non indifferente e possiede delle note sensoriali uniche. Il suo gusto può essere definito super glamour come solo una principessa del terzo millennio sa apprezzare.

Toscana classica
Ancora una volta, la Toscana ha molto da offrire in tutte le stagioni: bellissime colline, fiumi, foreste e montagne, per non parlare di tanti magnifici vigneti.

Se invece desideriamo scoprire la parte “classica” della Toscana (il triangolo tra Siena, Firenze e Pisa), allora vedremo colline e strette vallate, ricoperte alternativamente da campi di mais, boschi, ulivi e di viti. L’immagine che trasmette la Toscana è generalmente questa, quella di un paesaggio coltivato da diversi millenni, dove lo sguardo si meraviglia di armonia, comfort e bellezza. In auto, sulla strada principale che porta a Volterra (SS 222, detta anche Chiantigiana), e che attraversa il Chianti, ammirare il paesaggio è di per sé un’esperienza indimenticabile!

La costa
Ci sono ancora alcuni tratti di costa da vedere, soprattutto al di fuori delle ferie di agosto: le spiagge della Versilia e di Forte dei Marmi sono le più frequentate, così come Viareggio, Pietrasanta e tutta la costa fino alla Spezia. Quindi qui aspettatevi di trovare spiagge ricoperte di ombrelloni e sdraio allineate.  E’difficile trovare in questi posti una spiaggia piccola, selvaggia e isolata. Tuttavia, da queste spiagge, si ha una vista sugli altipiani, le cave di marmo e le isole toscane all’orizzonte di grande suggestione. Se cercate una natura più selvaggia, vi consigliamo di andare a sud, dall’altra parte di Livorno .

La strada tra Livorno e Castiglioncello è una delle strade sconsigliate in alta stagione perché molto trafficata. In compenso, passando per le colline tra Livorno e Grosseto, il percorso è molto più suggestivo e la vista su vigneti, ulivi e campi di grano è molto piacevole. Questa strada che termina al mare vi offre, sullo sfondo del paesaggio, anche le isole dell’arcipelago toscano.

Tra queste la più grande è l’isola d’Elba che offre al turista spiagge da sogno con acqua cristallina. A sud di Grosseto ci sono alcune spiagge e le colline della Maremma, che sono un po ‘più tristi, da un lato perché meno abitate, e anche meno frequentate dai turisti. D’altro canto esse sono proprio per questo la meta più ricercata da coloro che vogliono godersi una vacanza meno chiassosa.

Montagne, gole e valli
Nella parte settentrionale e orientale della Toscana incontrerete paesaggi più spettacolari e desolati dominati da montagne, canyon e valli. Le distanze tra le città aumentano e anche le rotte più tortuose sembrano essere ancor più lunghe. In queste montagne è molto difficile ritrovare paesaggi ordinati e armoniosi come descritto sopra. Gli abitanti della regione ci hanno provato senza successo, poiché tutte le tracce del lavoro umano vengono inghiottite dalla natura in breve tempo.

Le alte montagne della Lunigiana e della Garfagnana offrono anche un ambiente del tutto vergine, e ospitano piccoli borghi in cui è difficile trovare opere d’arte uniche; ma il modo migliore per integrarsi nella cultura della gente della regione è incontrare gli abitanti di questi paesi ancora poco frequentati dai turisti.

Tra le novità più interessanti per un’autentica vacanza toscana, c’è senz’altro la valle del Mugello. Immerso nella tradizionale campagna toscana, il Mugello si trova in posizione ideale per spostarsi in più direzioni. Ravenna e Bologna sono raggiungibili in poco più di 1 ora di treno. Firenze con il nuovo sistema ferroviario a idrogeno dista solo 30 minuti. L’autostrada A1 vi porta direttamente al centro della valle.

Il Mugello è la terra natale dei Medici fondamentali per lo sviluppo di tutto il Rinascimento. I pittori Giotto e Beato Angelico sono nati qui così come Giovanni della Casa inventore del Galateo. Tutt’intorno la valle è circondata dalla catena degli appennini con una serie di passi oltre i 900 metri. E’ il vero paradiso per le bici da strada ma anche le mountain bike sono di casa. Infatti grazie al gran parco Giogo-Casaglia è possibile godere di un’attività fisica di prim’ordine su decine di chilometri di piste ciclabili.

D’estate il lago di Bilancino offre la possibilità di relax balneare insieme alla pratica di diversi sport d’acqua. In cucina esistono dei prodotti unici e particolari del Mugello. Il primo è il tortello di patate e il secondo è il marrone pregiato IGP del Mugello. In autunno oltre alle castagne, si possono raccogliere nei boschi anche ottimi funghi porcini. Un discorso a parte va fatto per il tartufo. Il Mugello è infatti una delle zone toscane riconosciute come terra di tartufi. Vi si trovano tutte le varietà di tartufi disponibili inclusa quella bianca pregiata che si vende anche a oltre 5000€/Kg

Conclusione

Aprite il vostro cuore alle bellezze della Toscana e pianificate la prossima autentica vacanza Toscana in una regione che ha molto di più da offrire di qualsiasi cosa possiamo descriverti qui. La Toscana va vissuta pienamente. Aiutateci a costruire con voi la migliore autentica vacanza toscana riempiendo questo semplice modulo

Vacanza Toscana da sogno

Benvenuti in Toscana! Una meta meravigliosa che supererà ogni aspettativa all’arrivo. Lasciatevi ammaliare dalle mille sfaccettature della regione. Una vacanza in Toscana da sogno per gli amanti dell’arte, della storia e della vita. La Toscana può offrire tutto ciò che amate su un piatto d’argento. Dove altro al mondo potreste trovare tanta abbondanza di tutto ciò che rende meravigliosa l’esistenza? Buoni vini, cucina squisita, arte e magnifici monumenti storici sparsi ovunque. Tutto questo nella cornice eccezionale della campagna toscana.

Spesso è difficile scegliere fra tanti luoghi da visitare per organizzare una vacanza toscana da sogno. Firenze, il Chianti, gli Uffizi, Pisa, il David, il Mugello. E poi gli Etruschi, Fiesole, Lucca, Arezzo, Cortona, Ponte Vecchio, San Gimignano, Volterra, ecc.

Ecco qualche consiglio per aiutarvi ad orientarvi tra tutte le meraviglie della regione. E ovviamente siamo a disposizione per costruire il vostro itinerario ideale.  Compilate questo breve questionario per aiutarci a organizzare la vostra vacanza toscana ideale.

Consigli per innamorarsi della Toscana in vacanza

La vacanza Toscana da sogno può essere goduta solo con dolcezza, senza fretta. Il miglior consiglio che possiamo dare è quello di concentrarsi su una piccola parte senza provare a vedere tutto in una volta!

Ecco alcuni suggerimenti su come suddividere le vostre visite:

  • Per una prima visita in questa regione suggeriamo una vacanza nel cuore della Toscana. La parte centrale, tra Siena e Firenze. Scoprirete innumerevoli paesi, i vigneti del Chianti, San Gimignano, Volterra, Colle di Val d´Elsa e molto altro ancora.
  • La volta successiva potete scegliere il nord-ovest, per vedere Lucca, Pisa, Carrara e le sue cave di marmo, San Miniato, le fantastiche colline lucchesi, ecc.
  • Poi non perdetevi la parte centro-meridionale della Toscana: Montalcino, Chiusi, Montepulciano, Pienza e il Monte Amiata.
  • In una quarta visita potrete scoprire la Toscana orientale, dove Arezzo e Cortona sono le città culturalmente più interessanti. Inoltre anche le regioni del Casentino, Val d’Arno e Val di Chiana, offrono molto da vedere.
  • Da non dimenticare anche la Toscana del sud-ovest, la cosiddetta Maremma. Parchi naturali, spiagge bellissime, paesini scavati nel tufo. Qui il paesaggio è più aspro, ma l’esperienza di scoperta di questo luogo è affascinante. Ci sono meno turisti e i vini di Scansano e della zona iniziano finalmente a competere seriamente con il resto delle star della Toscana.

Vacanza Toscana fra Firenze insolita e Mugello

Un altro consiglio per scoprire il meglio della Toscana è una visita tra la Firenze insolita e il Mugello. Obiettivo: scoprire le autenticità meno note e blasonate.

Firenze, si sa, non si finisce mai di scoprirla! E quando vi si fa ritorno è possibile visitare l’Oltrarno e la zona di San Niccolò. Forse non avete ancora visitato palazzo Pitti o il Bargello. Magari non siete saliti sulla cupola del Brunelleschi o sul Palazzo Vecchio. Oppure vi è mancato il tempo per visitare Fiesole con il meraviglioso teatro romano, la cattedrale di San Romolo e la vista mozzafiato su Firenze dal convento di San Francesco. C’è sempre qualcosa da vedere e da sperimentare a Firenze. Anche un bel panino col lampredotto con un buon bicchiere di Chianti.

Ma dopo il ritorno in città vi consigliamo di dedicare del tempo rigenerante nel Mugello. Una vallata considerata da sempre un giardino di Firenze.

Perchè visitare il Mugello per una vacanza Toscana da sogno

Il Mugello è la terra natale della famiglia Medici protagonista assoluta del periodo del Rinascimento italiano. Inoltre il Mugello è stato patria di nascita di 2 grandissimi pittori: Giotto e Beato Angelico. Giotto è colui che ha più contribuito al passaggio dalla pittura medievale a quella rinascimentale. Ciò è potuto avvenire grazie ad una potente umanizzazione delle figure religiose rispetto allo spiritualismo bizantino. Beato Angelico è stato uno dei più delicati pittori del primo Rinascimento.

E se questo non bastasse ecco altre ottime ragioni per includere il Mugello nel vostro itinerario di vacanza toscana.

Il Mugello ha di recente rilanciato la ferrovia faentina che avvicinato la campagna e la città.

Si sono affermate tradizioni culinarie di primo livello grazie anche all’utilizzo di prodotti locali d’eccellenza. Dal tortello, al marrone IGP, al tartufo, all’olio, al vino.  In merito al vino quello della tradizione è il Chianti Rufina, della parte orientale e sud-orientale della vallata. Tuttavia la parte più a nord del territorio ha clima e suolo assai diversi. Pertanto i vitigni utilizzati da diversi imprenditori innovatori sono cambiati con grandi risultati. Oggi si possono fare in Mugello ottime degustazioni di merlot, syrah e specialmente Pinot noir. Altri prodotti particolari che si sono aggiunti alle eccellenze di zona negli ultimi anni sono il farro e lo zafferano. Da sempre il territorio è famoso per i formaggi di pecora, vari tipi di miele e vari tipi di marmellate su cui spicca quella di mora selvatica.

Quali attività fare in Mugello per una vacanza Toscana da sogno

Specialmente consigliate da Mugello&Tuscany sono alcune attività insolite e imparagonabili.

Ad esempio la caccia al tartufo che può essere seguita da un delizioso pranzo a base di tartufo o dal corso di pasta fresca con condimento di tartufo. Il Mugello è infatti terra di tartufi, incluso il bianco pregiato venduto anche a 5000€/kg.

Un’altra attività particolarmente interessante è la visita ad alcune cantine locali con degustazione di un’ampia gamma di vini.

Con la bella stagione è anche possibile abbinare la degustazione dei vini con una bella escursione nella campagna toscana in MTB.

D’estate il Mugello offre la possibilità di sfruttare le risorse turistiche offerte dal lago di Bilancino. Si tratta dell’invaso artificiale più grande della Toscana e uno dei più grandi d’Italia. Vi sono punti adibiti alla pesca sportiva, alla canoa, al SUP e al windsurf. La presenza dello stabilimento balneare Bahia garantisce il classico relax da spiaggia. Al tramonto niente di meglio che una cena a pelo d’acqua con gli ultimi raggi che accarezzano il lago. Le specialità del Bahia sono molteplici e tutte con prodotti locali a KM zero.

Altra esperienza imperdibile in estate un’apericena tra i merli del castello di Scarperia.

Aiutaci a costruire un itinerario per la tua vacanza Toscana da sogno rispondendo a questo breve modulo

Come si arriva in Mugello

Si può raggiungere facilmente in auto con l’autostrada, dalla panoramica via Bolognese o dalla via Faentina. Col treno si arriva in Mugello in circa 30 minuti dalla stazione centrale di Firenze. La novità con la ferrovia è che sono programmati a breve dei servizi su treni speciali a idrogeno. Ciò renderà il trasferimento più silenzioso e rispettoso per l’ambiente.

 

La Toscana attira innumerevoli visitatori e non è difficile capire perché trascorrere le migliori vacanze in Toscana. È la patria di alcune delle più belle città d’arte ed eleganza. I suoi favolosi paesaggi e panorami sono il prodotto dell’armoniosa interazione tra uomo e Dio nel corso dei secoli. Tant’è che la campagna toscana è diventata sinonimo della bellezza italiana per antonomasia, quasi mitica. Inoltre, aggiungiamo una stuzzicante cultura enogastronomica e un’attenzione speciale per far sentire i suoi visitatori a casa. E’ facile capire come potresti dedicare una settimana o anche un mese alle tue prossime migliori vacanze in Toscana.

La Toscana è la culla del Rinascimento. Avrete solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le opere d’arte e le imprese architettoniche. Le sue grandi città d’arte sono Firenze, Siena, Pisa, Lucca e Arezzo. Esse offrono infinite possibilità di sintonizzarsi con le massime espressioni di bellezza e ingegnosità della civiltà occidentale.

La Toscana vanta poi dozzine di centri minori che sono in realtà tesori d’arte e mestieri.  Essi sono sempre circondati da alcuni dei paesaggi più spettacolari del mondo. San Gimignano, Volterra, Monteriggioni, Bagno Vignoni, Montepulciano, Montalcino, Pienza, Anghiari, San Sepolcro, Cortona, Pitigliano, solo per citare le prime che  vengono in mente. Dagli Etruschi ai Romani, dal Medioevo al Rinascimento: un vorticoso e piacevole tuffo nella storia che vi porterà pace e felicità innumerevoli volte.

Come scrisse il poeta inglese Keats nella sua poesia Endymion: “una cosa bella è una gioia per sempre”. Questo è ciò che Mugello & Tuscany Tour Operator intende offrire ai propri ospiti. Viene quindi in mente un’altra marea di siti ispiratori. Chiusi, Massa Marittima, Populonia, Radicofani, San Casciano de ‘Bagni, Santa Fiora, Sarteano, Sorano, Suvereto, Vinci.

Tutt’intorno le onnipresenti colline con la loro magica alternanza di uliveti, vigneti, pascoli, macchie di girasole e seminativi. I villaggi medievali in cima alla collina e le case rurali alla fine di una lunga fila di cipressi.  Per i viaggiatori di tutto il mondo sono tutti eterni iconici tratti da non perdere. Niente di meglio per le tue prossime migliori vacanze in Toscana.

Forse meno noto è il fatto che la Toscana offretra le migliori coste e spiagge di tutta Italia. Le Cinque Terre sono a due passi dal confine con la Liguria. Le isole d’Elba e del Giglio, la costa degli Etruschi e la costa dell’Argentario sono di una bellezza impareggiabile. La catena appenninica a nord della regione offre favolose piste trekking a 2000 metri di altezza e anche impianti sciistici per l’inverno. Quindi ogni stagione è la migliore per visitare la Toscana.

Mugello & Tuscany spera che questo post possa averti aiutato a pianificare le tue prossime vacanze in Toscana. Naturalmente saremo disponibili a proporvi un itinerario su misura in base alle vostre esigenze. Ecco perché offriamo qui un modulo di sondaggio generale per aiutarci a comprendere meglio le tue esigenze. Ti ricontatteremo con un piano specifico che alla fine lo si potrà  affinare in un bellissimo piano di viaggio senza alcun impegno da parte tua. Avrai comunque contribuito a creare un prototipo utile ad esaltare le migliori vacanze in Toscana.

E’ con grande piacere che Mugello&Tuscany sostiene la campagna turistico promozionale “ Toscana Rinascimento senza fine ”.  La campagna invita toscani, italiani e turisti stranieri a trascorrere le vacanze in questa regione.

tutto nasce da un’idea di Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana. L’obiettivo è quello di rispondere alla necessità di serenità e sicurezza di famiglie, coppie e gruppi di amici. Tutti accomunati dal desiderio di viaggiare e fare delle vacanze senza timori in questo 2020 carico d’ansia e d’incertezza.

Ma come tutti i momenti difficili nella storia dell’umanità, la crisi legata al Covid-19 ha portato con sé una grande opportunità. Si tratta di ripensare ai nostri valori e agli equilibri su cui si fondano le nostre esistenze.

Ciascuno di noi ha riscoperto il valore dell’individuo.

Il nostro modo di sentire ha subìto un profondo cambiamento. Infatti desideriamo essere artefici del nostro destino e consapevoli di ciò che conta davvero. Abbiamo imparato a sentirci di nuovo centro e misura di tutte le cose. Abbiamo riscoperto il concetto di tempo, di spazio e, sopra ogni altra cosa, di Natura.

Il 13 settembre 2020 vedrà eccezionalmente il Grand Prix di Formula 1 sul Circuito del Mugello. La Ferrari celebrerà nell’occasione il GP n° 1000 della sua gloriosa storia proprio sul circuito di sua proprietà.

Dopo settimane di indiscrezioni sempre più insistenti, è arrivata la conferma da parte di FIA e F1. La gara di Formula 1 sul circuito del Mugello si svolgerà la settimana successiva alla corsa di Monza.  Il nome ufficiale della gara è  GP della Toscana Ferrari 1000.

Siamo finalmente lieti di affermare che, nonostante l’emergenza sanitaria, potremo tornare presto a visitare paesi vicini e lontani!!

In questi giorni sia l’agenzia nazionale italiana del turismo, sia Dario Franceschini, ministro ai beni culturali e del turismo, hanno confermato questa prospettiva. Rimarrà dunque intatta la possibilità di trascorrere una vacanza sostenibile nel Mugello.

In non poche culture la crisi è anche un’opportunità. Questa situazione di difficoltà potrebbe aiutarci a prediligere e incentivare una nuova forma di turismo. Un turismo consapevole, meno impattante dal punto di vista ecologico e che superi le storture del turismo di massa.
Tutti gli operatori si dovranno impegnare più di prima per dare una nuova spinta progettuale al settore del turismo. Così potremo ripartire addirittura con maggiore energia, senza però dimenticarci la necessità di renderlo sicuro e sostenibile.

Il turismo è sostenibile quando tiene in considerazione l’impatto ambientale e socio-economico delle presenze in un dato territorio. D’ora in avanti renderlo tale è e sarà una necessità per rispondere alle esigenze dei clienti, dell’ambiente e delle comunità ospitanti.

Ed è proprio un turismo sostenibile e lento quello che da sempre vogliamo offrire con le esperienze autentiche proposte da Mugello&Tuscany.

Parliamo ancora della casa colonica toscana attingendo ad un breve saggio del prof. Italo Moretti dell’Università di Siena. La casa colonica sta all’origine della rinascita turistica della Regione Toscana. Senza casa colonica toscana oggi non ci sarebbero gli agriturismi di cui anche il Mugello è ricco.

L’immagine della campagna Toscana nel mondo è affidata all’archetipo del suo paesaggio. In questo caso le immagini letterarie, dal “Gran Tour” fino ai turisti contemporanei che hanno deciso di comprarvi casa o passarci le vacanze, si è sovrapposta ai paesaggi reali.

A questo proposito si può davvero sostenere che la campagna toscana rappresenti il paesaggio armonico ideale. Esso ha radici nella rinascita comunale del medioevo che porta all’affermazione soprattutto di Pisa, Firenze e Siena. Poi il Rinascimento ne ha sublimato i tratti cristallizzandoli nel bello assoluto.

Tuttavia l’umanizzazione equilibrata del paesaggio trae origine dalla mezzadria tipica proprio della campagna toscana. La mezzadria rendeva necessaria la costruzione di case coloniche sparse nella campagna toscana. Ciascuna colonica era generalmente destinata a 1 o 2 nuclei familiari. Ogni casa colonica aveva in cura un numero limitato di ettari di terreno. Quindi la distanza tra una casa e l’altra non era mai eccessiva. Al contempo non si rischiava mai di avere un sovraffollamento di case ma tutto era ben armonizzato nella campagna toscana disponibile.

Il 2019 celebra il 200 ° anniversario del Consolato Generale degli Stati Uniti a Firenze. Già ci sono stati diversi eventi nel corso dell’anno per celebrare gli americani a Firenze. Ancor meglio  si tratta della celebrazione della cultura italiana e americana vista in combinazione.

Infatti Il logo per l’evento, “Insieme 200presenta un’immagine che fonde due cupole. Si tratta naturalmente del Campidoglio di Washington e della cattedrale di Firenze. Il logo è stato progettato dall’artista americana Nina Peci, che vive proprio a Firenze. Il programma degli americani a Firenze contiene una serie di sorprese. Una galleria organizzerà importanti spettacoli di artisti contemporanei che lavorano negli Stati Uniti. Contemporaneamente vi è stata anche una mostra sull’arte del XIX secolo creata da artisti americani a Firenze.

 

Ha riaperto al pubblico venerdì 5 aprile 2019 il Parco con Villa Medicea di Pratolino. Il Parco Mediceo di Pratolino, riconosciuto patrimonio dell’Umanità dall’anno 2013, presenta importanti novità.

Intanto al Parco mediceo di Pratolino ritorna stabilmente ogni anno in maggio “Ruralia”. Si tratta di una kermesse metropolitana dell’allevamento, agricoltura, delle attività faunistico venatorie e deall’ambiente. Ruralia mette in moto la collaborazione delle principali associazioni di categoria attive sul territorio.