Qui a Mugello&Tuscany non mancano le occasioni di eccellenti vacanze attive vicino Firenze. Per gli appassionati di vacanza avventura in Mugello vicino Firenze, vi presentiamo un’opportunità da non perdere. Si tratta di una nuova proposta nell’ambito dello sky running: Monte Morello Skytrail.


La seconda edizione si correrà il primo novembre 2017. Il suo percorso di 25 Km e quasi 1600 metri di dislivello positivo è di alto livello agonistico.
Partenza e arrivo degli atleti dalla terrazza di Piazzale Leonardo. La Monte Morello Sky Trail rappresenta una delle novità più interessanti del calendario toscano delle corse in montagna.

La gara infatti unisce l’essenza del trail e il concetto di skyrunning con sentieri talvolta impegnativi che portano su tutte le tre cime di Monte Morello. I lettori sappiano che la corsa permette d’imbattersi in alcuni dei più bei panorami dei dintorni di Firenze. Il tragitto prevede sia mulattiere e comodi sentieri sia single track con discese e salite di alto livello tecnico. Niente di meglio quindi per coloro che hanno in mente di trascorrere qualche giorno di vacanza avventura in Mugello vicino Firenze. Poco distante c’è infatti anche il parco avventura “Il Gigante” di Pratolino. Dalla parte opposta della strada c’è invece l’ingresso al parco mediceo di Villa Demidoff sito Unesco dal 2013.

La Monte Morello Sky Trail è la corsa ideale per chi ama lo sport e la natura. Diamo volentieri un endorsement  a questa iniziativa che favorisce la condivisione di divertimento, fatica, agonismo e passione. Ecco un video della rassegna dello scorso anno

La giornata, oltre che un’occasione di sport, sarà anche una festa e una celebrazione di questa montagna che rappresenta un prezioso patrimonio per i fiorentini. All’arrivo ci penserà il ristorante Caravanserraglio a supportare la festa e offrire agli atleti un lauto ristoro.

La partenza sarà alle ore 9:00 mentre l’arrivo dei primi atleti è atteso dopo circa due ore e mezza. Le premiazioni avverranno alle 13,30 alla presenza del sindaco e dell’assessore allo sport di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi e Damiano Sforzi e dell’assessore allo sport del Comune di Vaglia Riccardo Impallomeni.
Gli ultimi atleti, che saranno accolti dagli organizzatori con lo stesso calore dei primi, saranno al traguardo poco dopo le 14.30. La chiusura della manifestazione è prevista per le 15.30.

Una vacanza avventura in Mugello vicino Firenze è tra le poche iniziative che possa unire relax, adrenalina agonistica, arte e bellezza del territorio. Un cocktail unico per il benessere psicofisico e morale della persona. Date un’occhiata all’ultimo tour avventura messo in vendita, resterete sbalorditi.

Il miglior gelato a Firenze era di scena dal 14 al 17 settembre 2017 a Piazzale Michelangelo.  Questo almeno stando alla finale europea del “festival del gelato” che si è tenuta proprio in questo periodo a Firenze.  In questo articolo di blog non parleremo solo del festival del gelato di Firenze naturalmente. Anzi vogliamo essere qui d’aiuto a chi vuol conoscere meglio il gelato. Faremo quindi un po’ di storia del gelato seguita da qualche consiglio per riconoscere il miglior gelato. Infine vi consiglieremo alcune gelaterie per gustare il miglior gelato a Firenze.

Il festival europeo del gelato ha visto diverse tappe preliminari. La prima tappa è stata proprio a Firenze dal 21 al 25 aprile. Poi Roma dal 29 aprile al 1 maggio. A seguire Torino fine maggio e Milano inizio giungo 2017. La gara si è spostata poi in Inghilterra a Londra dal 16 al 18 giugno. Infine Varsavia in Polonia 23-25 giugno e Amburgo in Germania 28-30 luglio. Come già detto ultima tappa per la finale di nuovo a Firenze.  Il miglior gelato a Firenze è anche campione d’Europa di gelato. Con il gusto “Il mio primo vero latte”, Massimiliano Scotti della gelateria Vero Latte di Vigevano ha vinto il primo premio Gelato Festival 2017. Il gusto si aggiudica la finale dopo aver vinto la tappa di Milano. Il mio primo vero latte è fatto con latte, miele e riso ed è descritto dal suo creatore come “un gusto dedicato ai sapori autentici di una volta, a quelli mia nonna. Si sente il latte appena munto, il riso e il miele della mia terra“.
Ma facciamo un po’ di storia del gelato saltando alcuni preliminari incerti specie nell’antichità fino al medioevo.

Ottobre è il mese della castagna e del marrone del Mugello. Nell’alto Mugello e precisamente a Palazzuolo sul Senio e Marradi vi sono sagre permanenti dedicate a questo prezioso frutto del bosco. Il buono marrone del Mugello IGP è una vera e propria eccellenza del territorio. Vi può interessare questo breve video introduttivo

Occorre precisare innanzitutto che marrone e castagna definiscono frutti diversi. Al contrario di quanto comunemente si pensa, la differenza tra marroni e castagne comuni non è una questione di dimensioni.

Le Vie Del Gusto sapori del Mugello e oltre

Il successo delle Vie del Gusto non è stato intaccato nemmeno dal primo vero brutto tempo dalla primavera 2017. Nel centro storico di Borgo San Lorenzo, è tornato dal 15 al 17 settembre l’appuntamento con “Le Vie del Gusto”. Principalmente Colori, profumi e sapori del Mugello ma non solo. I sapori del Mugello condensati in un lungo fine settimana.  Oltre cinquanta operatori hanno proposto cibi e cucine di strada. In più molte realtà locali, che arrivano da tutto lo stivale o da paesi lontani.

Lungo le vie e viuzze del centro storico, il mercato agroalimentare al quale aderiscono le aziende agricole mugellane e toscane. Inoltre i laboratori artigiani dove era possibile degustare e acquistare prodotti biologici a chilometro zero. Tutte le eccellenze agroalimentari del territorio, sono state messe in mostra. Le vie del Gusto è la principale iniziativa per celebrare i sapori del Mugello.

Così ad essere protagonisti sono stati i famosi tortelli di patate, le prelibate carni, i pani preparati negli antichi forni a legna con antiche farine. L’eccellenza del marrone IGP, i salumi, il latte ed i formaggi e il miele. Infine marmellate e confetture fatte in casa come da tradizione, vino e birra artigianale.

La novità di quest’anno è stata la divisione tra una piazza dedicata alla gastronomia regionale, ed una via nel quale troveranno posto le “cucine internazionali”. Spazio a parte per lo street food con folkloristici mezzi che portano in giro per l’Italia le varie specialità. E ancora spettacoli, show cooking e molto altro per una tre giorni tutta da vivere.
Guardate una show cooking col cuoco mugellano Luigi incrocci. tematica il pane e come fare la migliore panzanella toscana. Alle spalle dello stand l’antico palazzo del podestà sede della biblioteca comunale di Borgo San Lorenzo

Interessante la gara di gelato svoltasi al lato delle vie del gusto. La gara dove incoronare il miglior gusto intitolato a Giotto.  Infatti quest’anno si celebra il 750° della nascita del grande architetto e pittore Mugellano. La gara è stata promossa dall’associazione Mugello Mediceo e dell’associazione gelatai fiorentini

Il primo classificato è stato Edoardo Gelato Biologico proprio in piazza Duomo a Firenze.  Ha proposto un gelato diverso dagli altri, un biscotto con una salsa di vinsanto che avrebbe dovuto dare più dolcezza e invece ha fatto emergere solo una punta alcolica, che è piaciuta particolarmente alla giuria.

I sapori del Mugello nel gelato sono stati ben rappresentati da Valeri di Luco con un ottimo gelato di noci pregiate.

Al momento mancano solo 4 granpremi alla chiusura del Motomondiale 2017. Noi di Mugello-Tuscany.com stiamo già programmando il prossimo Motomondiale Mugello 2018. Siamo all’indomani del MotoGP di Aragona in Spagna. Nessuno avrebbe scommesso su Valentino Rossi che è il nostro pilota preferito. Infatti prima del gran premio di San Marino, Rossi si è fratturato tibia e perone. Gli era già successa la stessa cosa al Mugello Moto GP del 2010. Non dobbiamo però arrabbiarci con lui. La MotoGP di oggi richiede sempre il massimo della forma psicofisica . Vi mettiamo subito un link dove troverete tutto su biglietti e alloggio per il Motomondiale Mugello 2018. In fondo all’articolo troverete invece una tabella riassuntiva di tutti i servizi connessi al motomondiale Mugello 2018.

Sarebbe assurdo pensare che un pilota se ne stia fermo tra un gran premio e l’altro. Perché accettare che provi solo in pista?  Valentino ha 38 anni e deve essere sempre ultra allenato per competere con piloti molto più giovani di lui. L’enduro, il motcross, il flat track e persino la bici aumentano la concentrazione mentale e la forma fisica. Vinales ha dichiarato più volte che quando non è in moto si allena in palestra. Marquez  fa dirt-track e va in bicicletta, così come Espargarò che ama la bici e Dovizioso fa cross. Insomma nessun pilota, al di fuori delle gare se ne sta con le mani in mano.

Ed eccoci come dicevamo sopra al MotoGP d’Aragona. Valentino Rossi sorprendente quinto posto dopo essere stato 3° per buona parte della gara. Purtroppo Dovizioso fa la gara più scialba della stagione e finisce 7°.  La classifica vede ora Marquez solo in testa con 224 punti. Dovizioso a 16 punti di distanza poi con Vignales a 196, Pedrosa a 170 e Rossi quinto a 157.

Speriamo sempre nel Divino Valentino ma ci rendiamo conto che la vittoria finale se la giocano Marquez e Dovizioso. Il primo è da oggi più favorito ovviamente. Da italiani capirete che il nostro tifo va tutto per Dovizioso e per la sua Ducati anche se rispettiamo e ammiriamo molto la scuola spagnola. A questo punto però vi vorremmo invitare a proiettarvi già al Motomondiale Mugello 2018 del prossimo 3 giugno. Guardate questo video e poi vi diremo qualcosa in più. Sono solo 85 secondi ma ne vale la pena.